Ti stai preparando ad un esame? Sai se il cervello ha tutti gli integratori necessari?

0
88
integratori cervello

In situazioni di stress la memoria si indebolisce, di conseguenza il rendimento potrebbe essere influenzato negativamente.

Prepararsi ad un esame richiede molto tempo ed energia, è necessario assicurarsi di essere in grado di sostenere la prova per il meglio.

Come essere pronti a sostenere un esame

Per sostenere un buon esame bisogna creare un ambiente ottimale per l’apprendimento e soprattutto gestire la stanchezza fisica con una serie di accorgimenti.

Un buono studio si basa sulla concentrazione e su un lavoro di organizzazione, realizzando una buona pianificazione si potrà superare l’esame con la massima tranquillità.

Durante il lavoro di studio, occorre fare delle pause intermedie, quest’ ultime aiutano a staccare la spina e assimilare le informazioni imparate poco prima.

Come facilitare la concentrazione

La concentrazione viene facilitata ascoltando il proprio corpo, nel corso della giornata tutti hanno orari in cui si sentono pieni di energia e stanchezza.

Occorre studiare negli orari in cui ci si sente più energici, senza dimenticare che il sonno aiuta lo studio a rimettersi in forze.

La maggior parte delle persone ha bisogno di dormire 7-9 ore, per riposare meglio occorre andare a letto un po’ più presto del solito.

Come stimolare la concentrazione

Durante settimane di lavoro intenso, può essere utile assumere degli integratori per migliorare le funzioni cognitive.
In commercio esistono diverse sostanze che facilitano il lavoro di apprendimento, occorre individuare i migliori integratori energetici.

Non tutti gli integratori sono uguali, ognuno ha una funzione diversa e delle indicazioni diverse, per cui per ogni problema esiste quello più idoneo.

Perdita di concentrazione e memoria

In caso di perdita di attenzione, occorre assumere arginina e fosfoserina che migliorano la circolazione cerebrale grazie all’ acido folico contenuto.

La carenza di quest’ ultimo determina la presenza di molti difetti cognitivi, si tratta di una molecola in grado di contribuire al benessere dell’organismo.

Come agisce l’acido folico?

Questa sostanza supporta la produzione di nuove cellule, un adeguato consumo apporta benefici per la mente.
Le dosi assunte devono essere contenute entro i limiti minimi raccomandati, altrimenti si rischia la tossicità.
Il fabbisogno quotidiano di acido folico è normalmente assunto con una dieta ricca di frutta e verdura fresca.

Bisogno di energia immediata

Per determinate situazioni, occorre l’esigenza di energia immediata. Tale effetto si ottiene con l’assunzione di un integratore a base di ginseng o pappa reale.

Il ginseng è uno degli estratti capaci di aumentare in poco tempo il funzionamento cerebrale e muscolare, recuperando velocemente energia, concentrazione e memoria.

Il ginseng non apporta energia a lungo termine, per tale necessità occorre una integrazione di vitamine del gruppo B.

Le vitamine del gruppo B difatti sono chiamate energetiche, a differenza del ginseng non forniscono energia direttamente, bensì in processi che producono energia.

La pappa reale aiuta a contrastare la stanchezza fisica, lo stress mentale e facilita la capacità di concentrazione.

Integrazione alimentare

Una buona alimentazione consente di assumere in maniera naturale alcune sostanze, ecco una lista di vitamine indispensabili per il nostro fabbisogno.

  • Vitamina C: tra gli alimenti che contengono kiwi, fragole, peperoni, lattuga, spinaci e broccoli.
  • Ferro: presente in carni, uova, fegato, legumi, pesce, spinaci, rucola, frutta secca agisce positivamente sull’ attività mentale.
  • Omega 3: grassi essenziali per la corretta funzione dei neuroni, lettura, presenti nel pesce (salmone e tonno), semi di lino, noci, mandorle.
  • Calcio: presente nel latte, yogurt, formaggi, fagioli, piselli, verdure a foglia verde
  • Magnesio: fondamentale per rafforzare le capacità cognitive, contenuto in noci, soia, legumi, farina e riso integrali, pistacchi.

Studiando per molte ore consecutive il cervello accusa stanchezza, pertanto la soluzione migliorare da adottare è fare una pausa immediata.

Oltre ad assumere integratori e a riposarsi, occorre studiare con un proprio metodo. Il metodo è individuale e consente di sintetizzare e rielaborare le idee.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here