Testa pesante da cosa può dipendere questo disturbo

0
339

Conduciamo delle vite molto intense, sosteniamo dei ritmi decisamente elevati e troppo spesso trascuriamo troppo i segnali di allarme che il nostro corpo ci manda.

Se spesso accusate un senso di pesantezza alla testa, accompagnato da dolore o vertigini, o ancora difficoltà nella concentrazione, fermatevi.

Avete sicuramente bisogno di riposo e dovreste altresì sottoporvi ad un controllo medico.

Sentirsi la testa pesante equivale a percepire una grande e fastidiosa oppressione a livello di scatola cranica, come se la testa fosse stretta da una pressa.

Questa tensione nella maggior parte dei casi sfocia anche in un’altrettanto spiacevole emicrania.

I sintomi della testa pesante

Anche se può sembrare una cosa da poco, il senso di pesantezza alla testa non va sottovalutato. Soprattutto se ricorrente, esso può condizionare le proprie giornate.

Per questo è importante non perdere tempo ed approfondire subito le cause che generano questo problema, così da impedire che si aggravi e diventi cronico ed influenzi sempre di più la propria esistenza e le proprie abitudini.

Se non curato, a lungo andare la pesantezza potrebbe tramutarsi in un vero e proprio disturbo invalidante in grado di compromettere l’attività lavorativa, ma anche le relazioni sentimentali e i rapporti sociali in generale.

Sì perché quando non si sta bene siamo tutti facilmente irritabili, a maggior ragione quando a fare male è la testa.
Solitamente la testa pesante è accompagnata da altri malesseri, come i seguenti:

  • eccessiva sudorazione
  • insonnia e stanchezza
  • palpitazioni
  • nausea
  • emicrania
  • vertigini
  • difficoltà alla vista
  • difficoltà a concentrarsi
  • problemi alla pressione, con valori o troppo alti o troppo bassi
  • problemi intestinali, come diarrea per esempio

L’ansia può rendere la testa pesante?

Se ve lo state chiedendo, la risposta è sì.
La pesantezza alla testa è un disturbo assai frequente e in molti casi la natura del problema è psicologica.

Sarebbe cioè l’accumulo di stress, tensioni e preoccupazioni a sovraccaricare la mente di pensieri e negatività e a generare quindi un blocco.

Prendetevi un po’ di tempo per riflettere ed analizzate a mente fredda il periodo che state vivendo, chiedetevi se va tutto bene, se c’è qualcosa che vi turba e che vi sta sottraendo felicità ed energie.

Se già da soli riuscite ad individuare ciò che non vi fa stare bene raggiungete un buon punto di partenza.

Vi basterà infatti adoperarvi per cambiare un minimo la situazione che non vi va bene, oppure cambiare voi forma mentis o atteggiamento per non soffrire più ed essere più sereni e distesi.

A livello inconscio si accumulano tante insoddisfazioni e frustrazioni che tendono ad esaurirci colpendo proprio la testa.

Talvolta è chi si tiene tutto dentro che esplode ed accusa quindi una pesantezza e uno stordimento mentale importanti.
Ecco per esempio che potrebbe essere utile fare qualche corso in palestra come fit box che aiuta a scaricare la tensione, o più rilassante come lo yoga che aiuta invece a fare il pieno di energie positive.

In ultimo, non va escluso il sostegno psicologico con qualche terapeuta specializzato in ansia, stress ed attacchi di panico. Se da soli non si riesce a trovare beneficio, uno psicologo può essere di grande aiuto.

Perché bisogna sottoporsi ad una diagnosi

In ogni caso, se il disturbo della testa pesante si presenta senza un motivo riconducibile ad un forte stress, è sempre preferibile sottoporsi ad un controllo medico perché la causa del problema potrebbe essere di natura organica.

Si può trattare di tante patologie differenti, che riguardano varie parti del corpo, può riguardare infatti l’aggravarsi della vista, di un problema di stitichezza, di postura sbagliata, di cervicale, di sinusite e molto altro ancora.

In linea generale possiamo affermare che ciò che genera un appesantimento della testa nella maggior parte dei casi non è niente di eccessivamente grave.

Ma dato che la salute è importante e che con essa non si può scherzare, diciamo ancora una volta che niente va sottovalutato.

Per questo torniamo a dire per un’ultima volta che per dormire sonni tranquilli e risolvere il problema della testa pesante occorre consultare uno specialista.

Come evitare la testa pesante

In ultimo ci teniamo a fare presente che con alcuni accorgimenti è possibile tenere lontana e contrastare quanto più il disturbo della pesantezza a livello di scatola cranica.

Come? Migliorando quegli aspetti della vita quotidiana che possono causare emicrania, vertigini e pesantezza.

Ecco che occorre in primis dormire il giusto quantitativo di ore ogni notte, mangiare bene per favorire la corretta digestione e bere tanto per non disidratare i muscoli.

Infatti molto spesso la pesantezza è dovuta ad un problema alla cervicale dovuto a sua volta dalla disidratazione dei muscoli del collo, cioè di quelli che sostengono la testa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here