Sudorazione mani, come risolvere

0
102
stop sudorazione mani

Ci sono situazioni che ci rendono vulnerabili, come per esempio mostrare apertamente i nostri difetti o le nostre debolezze.
Sapere di essere esposti al giudizio altrui ci preoccupa, soprattutto nei casi in cui si deve fare un colloquio di lavoro o conoscere una nuova persona e si hanno le mani sudate.

Magari siamo in una sala d’attesa aspettando di essere chiamati e i palmi delle nostre mani cominciano a raffreddarsi, a diventare umidicci e poi sempre più bagnati con delle goccioline sulle dita.
A niente serve strusciarsi le mani sugli abiti che indossiamo, nel giro di un minuto ci ritroveremmo nella stessa situazione di partenza.

Che cosa fare allora? In casi last minute come questo appena visto è consigliabile ristabilire la corretta circolazione sanguigna lavando le mani sotto un getto di acqua fredda. In tutti gli altri casi si consiglia di analizzare il problema con la dovuta calma, consultando un medico se la sudorazione è altamente ricorrente, e di prendere altresì i dovuti accorgimenti per provare a risolverlo.

Cosa è l’iperidrosi

Quando le temperature sono alte, così come quando siamo sotto sforzo, il sistema nervoso simpatico attiva le ghiandole sudoripare per far consumare il calore e proteggere il corpo.
Infatti, il sudore, pur quanto fastidioso e spesso accompagnato da cattivo odore, è un potente meccanismo di difesa del nostro organismo.

Quando però, per qualche motivo, tale processo subisce un’alterazione significativa si parla di iperidrosi, vale a dire di sudorazione eccessiva alcune parti del corpo.
Le mani sono la zona in assoluto più colpita, tanto che vi è un nome specifico in ambito scientifico che riguarda la sudorazione delle mani, l’iperidrosi palmare.

Le conseguenze dell’iperidrosi palmare

La parte delle mani che suda è, ovviamente, il palmo, vale a dire dove sono concentrate i 2/3 delle ghiandole sudoripare di tutto il nostro corpo.
Come abbiamo detto, la sudorazione è un fenomeno fisiologico del nostro organismo, una risposta naturale di fronte ad un qualcosa che può apparire come un pericolo, però trova scarse spiegazioni del perché si manifesti soprattutto nei palmi delle mani.

Seppur idiopatica, cioè senza una causa precisa riconosciuta, è più volte emerso che è un problema che si lega soprattutto alla nostra sfera emotiva.
Per questo, come accennato in apertura, molte persone ne soffrono in concomitanza di eventi e situazioni importanti che fanno nascere in loro ansia, paura ed insicurezza.

In Italia ne soffre circa l’1% della popolazione ed è risaputo che non si tratta di un problema grave, tuttavia può comportare delle conseguenze delle quali si farebbe volentieri a meno. Per esempio, sia il bambino sia l’adulto che ne soffre potrebbe controllarsi nel gesticolare e potrebbe tenere lontano ogni tipo di contatto fisico per timore di fare brutta figura, mettere in imbarazzo la persona che ha vicino, oltre che egli stesso.

Oppure anche a livello lavorativo potrebbe dare qualche fastidio, si pensi per esempio a chi manipola la carta: se ha le mani sudate, inevitabilmente vi lascerà delle impronte e sappiamo che questo non è bello, né producente, anzi!

Come risolvere il problema della sudorazione alle mani

L’iperidrosi solitamente fa la sua comparsa in età infantile e in questo caso, previo consulto del pediatra, può essere risolta con dei prodotti antitraspiranti, a base di cloruro di alluminio, da applicare sulle mani durante la notte, quando cioè è difficile che le mani sudino.
Le creme e le lozioni antitraspiranti da mettere sulle mani con un bel massaggio sono utili anche in età adulta per restringere i pori.

In alternativa, si possono provare dei rimedi naturali basilari, molto facili da realizzare e senza effetti collaterali.
Stiamo parlando dei bagni con acqua e bicarbonato: mettere 500 ml di acqua di rubinetto in una ciotola, aggiungere 45 gr di bicarbonato e tenervi le mani le mani in ammollo per almeno una 20ina di minuti. L’operazione andrebbe ripetuta ogni giorno per due settimane o poco più.

Anche aumentare il livello di idratazione giornaliera, assumendo quindi più acqua minerale, può aiutare a contrastare questo fenomeno; una corretta alimentazione, unita ad una buona idratazione, rappresentano sempre dei toccasana per l’organismo perché consentono di rispondere e reagire meglio ed in minor tempo alle problematiche.

La cura più estrema per la sudorazione alle mani è la simpaticectomia, un intervento chirurgico che viene consigliato dal dottore solo quando tutti i rimedi naturali e i trattamenti medici eseguiti non hanno portato miglioramenti.

La simpaticectomia prevede nell’interruzione del nervo simpatico in un punto strategico del torace; si capisce quindi che è un intervento delicato, che deve essere eseguito da chirurghi esperti e solamente quando il problema della sudorazione alle mani è diventato altamente fastidioso, un vero e proprio disagio, e che non può essere risolto in altro modo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here