Come rafforzare le difese immunitarie

0
142
sistema immunitario

Cos’è in breve il sistema immunitario

Il sistema immunitario è un complesso apparato di organi, tessuti, cellule e glicoproteine atti a proteggere l’organismo da qualsiasi tipo di minaccia esterna o interna, rappresentata da agenti esterni come virus, batteri o parassiti, oppure interni come cellule tumorali.

Tra i tessuti e gli organi implicati nella difesa immunitaria rientrano la pelle (l’organo più esteso del nostro corpo, rappresentante una vera e propria barriera di protezione dagli agenti patogeni esterni), le tonsille, i linfonodi, la milza, il timo e il midollo osseo, mentre tra le cellule del sistema immunitario fanno parte i globuli bianchi e tra le glico-proteine assumono molta importanza gli anticorpi.

Anche le mucose corporee hanno molta rilevanza nel compito di difesa immunitaria, in quanto trattengono, espellono oppure annientano i microorganismi estranei attraverso la propria particolare acidità o composizione chimica.

Basti pensare alle mucose del cavo nasale, del cavo orale, degli organi genitali, dell’apparato digerente oppure ai succhi gastrici prodotti nell’apparato digerente.

Fattori che possono indebolire le difese immunitarie

Tra i fattori che possono alterare le normali funzioni del sistema immunitario troviamo nella maggior parte dei casi un alto tasso di stress, un’alimentazione scorretta, ricca di grassi e zuccheri, ma povera di vitamine e sali minerali, l’abuso di farmaci, l’uso prolungato di antibiotici, fattori ambientali come il cambio di stagione, l’esposizione eccessiva al sole o al freddo, l’umidità, gli ambienti caldo-umidi ad alto rischio di contagio, come piscine e saune, oppure cattive abitudini come la sedentarietà e la mancanza di adeguato riposo o l’uso di sostanze nocive quali alcol, fumo e droghe, infine possono incidere anche periodi di intenso sforzo fisico, la gravidanza, l’intossicazione da metalli pesanti, quali piombo e mercurio e in generale l’avanzamento dell’età.

Nei casi più importanti l’abbassamento delle difese immunitarie potrebbe essere attribuito a malattie patologiche, come quelle autoimmuni, oppure all’Aids, ad infezioni virali o batteriche, alla presenza di tumori, a patologie del midollo osseo.

Sintomi che rivelano un indebolimento del sistema immunitario

Quando le difese immunitarie si indeboliscono si è più esposti al rischio di contrarre infezioni batteriche, malattie virali, parassiti o funghi.

Tra le infezioni più ricorrenti troviamo:

  • La Candidosi: causata da un fungo, chiamato Candida, naturalmente presente nella flora intestinale, orale e vaginale, a basse concentrazioni, che prolifera quando si ha un indebolimento del sistema immunitario. Procura bruciore e prurito.
  • La Cistite: anche questa infezione batterica è favorita da un abbassamento delle difese immunitarie, in cui la proliferazione dei batteri naturalmente presenti nella vescica intacca le vie urinarie, causando un forte bruciore.
  • La Polmonite: in mancanza di adeguate barriere immunitarie, gli agenti patogeni che entrano nell’organismo attraverso le vie respiratorie, arrivano ad intaccare i polmoni, generando infezioni.
  • La Stomatite: uno degli effetti più frequenti quando si hanno basse le difese immunitarie è la comparsa di afte nel cavo orale, causate dalla proliferazione di alcuni microorganismi.
  • L’ Herpes: distinto in vari ceppi, questo virus può intaccare labbra, genitali o varie parti del corpo in seguito ad un calo delle barriere immunitarie.
  • L’ HPV: conosciuto anche come Papilloma Virus Umano, è un virus che si trasmette attraverso i rapporti sessuali, normalmente asintomatico, può manifestare verruche oppure sfociare in tumori benigni quali i condilomi genitali o nei casi più gravi in tumori maligni, come il cancro al collo dell’utero, ma può interessare anche l’ano, il cavo orale, l’esofago e la laringe. Nei soggetti dotati di un efficiente sistema immunitario tende a regredire spontaneamente.

Anche quando non si contrae alcuna infezione importante, i campanelli d’allarme che ci avvertono di un indebolimento delle difese immunitarie possono essere rappresentati da febbri frequenti, stanchezza cronica, astenia, dolori all’apparato muscolare e scheletrico, anemia, perdita di capelli, problemi cutanei come la comparsa di sfoghi a livello dell’epidermide o frequenti mal di testa.

Alimentazione per incrementare le cellule del sistema immunitario

Attraverso un’alimentazione sana e corretta possiamo incrementare notevolmente il numero di cellule adibite alla difesa immunitaria del nostro organismo.

Tra gli alimenti più importanti da introdurre troviamo:

  • Frutta e verdura: soprattutto frutti, verdure e ortaggi di colore giallo arancio, ricchi di betacarotene, precursore della vitamina A, potente antiossidante in grado di innalzare le difese del sistema immunitario.

    Inoltre bisogna prediligere tutti quelli contenenti vitamina C, come gli agrumi e le verdure a foglia verde, da sempre alleata delle difese immunitarie. Si a zucca, peperoni, carote, pomodori, albicocche, arance, mandarini, pompelmi, limoni, fragole, kiwi…

  • Aglio: è considerato un vero toccasana per il sistema immunitario grazie al contenuto di allicina e solfuro. È un rimedio naturale contro le infezioni, le tossine e le cellule cancerogene.
    Inoltre è in grado di proteggere il cuore prevenendo la formazione di placche arteriose.
  • Funghi: vi sono funghi come lo shiitake, il maitake e il reishi che sono dei potentissimi attivatori del sistema immunitario, grazie all’elevato contenuto di betaglucani utili per l’attivazione dei globuli bianchi; ma in generale tutti i funghi sono alleati delle difese del nostro organismo grazie anche alla presenza di selenio, minerale essenziale per la produzione delle cellule.
  • Frutta secca: ricca di vitamina E, previene l’invecchiamento cellulare, aiutando il buono stato e l’efficienza dei globuli bianchi.
  • Cereali integrali: maggiormente ricchi di sali minerali, come il magnesio, tra i quali spicca la crusca d’avena, altrettanto ricca di betaglucani.
  • Omega 3: coadiuvanti del sistema immunitario, grazie anche all’azione antinfiammatoria, sono contenuti nel pesce azzurro, nel salmone, nell’olio extravergine d’oliva, nell’ olio di semi di lino.
  • Yogurt: fonte di fermenti lattici vivi e probiotici, aiuta a mantenere attiva la flora batterica intestinale, contribuendo alla difesa immunitaria.
  • Se l’alimentazione non bastasse, possono occorrere integratori a base di vitamine A, C, D ed E o a base di minerali quali il Selenio e lo Zinco.

    Rimedi naturali per aiutare il sistema immunitario

    In molti casi si può ricorrere all’omeopatia e alle cure fitoterapiche per innalzare le proprie difese immunitarie, infatti troviamo moltissimi principi attivi contenuti nelle piante e nei prodotti erboristici che possono avere effetti davvero interessanti, sia nella cura che nella prevenzione.

    Per esempio quando l’indebolimento delle difese è attribuito allo stress, si ricorre a prodotti erboristici a base di piante che abbiano proprietà antiossidanti, tonico-stimolanti e immunostimolanti, mentre, se la causa è imputabile ad un periodo di affaticamento fisico e astenia, si ricorre a fitocomplessi con effetti cardiotonici, eccitanti, rinvigorenti ed immunomodulanti.

    Vediamo ora quali sono i rimedi naturali più conosciuti per innalzare le difese del sistema immunitario:

    • L’Astragalo: grazie al fitocomplesso ricco di polisaccaridi, saponine triterpeniche, flavonoidi, amine biogene e glicosilati, ha una potente azione immunostimolante, antinfiammatoria e tonico-stimolante. Si può assumere attraverso il decotto della radice, la tintura madre o l’estratto secco in capsule.
    • L’Aloe Vera: grazie ai suoi principi attivi, soprattutto l’acemannano e gli antrachinoni, rafforza la naturale barriera batterica dell’intestino e rappresenta un forte immunostimolante.
      Si assume sotto forma di succo o estratto.
    • L’Echinacea: nel suo fitocomplesso sono presenti echinacoside, acido cicorico, acido caffeico, acido cinnamico, acido clorogenico, quercetina, glicoproteine e polisaccaridi che la rendono un potente antibiotico naturale ed immunostimolante. Aiuta a prevenire e combattere raffredore, influenza, herpes e stress.
      Si usa sotto forma di decotto di radici, di estratto secco in capsule o di tintura madre.
    • L’Eleuterococco: avente un fitocomplesso a base di eleuterosidi, polisaccaridi, steroli, glucosidi e cumarine, presenta proprietà immunomodulanti. Può essere assunto attraverso la tintura madre o l’estratto secco in capsule.
    • L’Uncaria: il fitocomplesso composto da glicosidi dell’acido quinovico, steroli e polifenoli le conferisce proprietà immunostimolanti e immunomodulanti. Si utilizza attraverso l’assunzione dell’estratto secco in capsule.

    Consigli per aumentare le difese immunitarie

    Quando si ha un deficit del sistema immunitario innanzitutto bisogna risalire ai fattori determinanti che potrebbero averlo causato, magari imputandolo ad un periodo di eccessivo stress psicofisico oppure ad una prolungata cura antibiotica.

    Potrebbe essere utile anche richiedere un esame ematico specifico che comprenda l’emocromo, ovvero la conta dei globuli bianchi nel sangue, la conta leucocitaria e il dosaggio delle immunoglobuline.

    In linea generale i consigli per tenere alte le difese immunitarie sono i seguenti:

  • Seguire un’alimentazione sana, povera di zuccheri raffinati e grassi saturi ed invece ricca di vitamine e sali minerali, integrandoli attraverso il consumo abbondante di frutta e verdura.
  • Praticare regolarmente attività fisica (almeno tre giorni a settimana)
  • Eliminare il fumo e l’alcol dalle proprie abitudini
  • Dormire almeno 8 ore a notte
  • Ridurre i fattori di stress, dedicandosi momenti di ricreazione durante la giornata
  • Praticare la meditazione o discipline di rilassamento e conoscenza del proprio corpo e della propria mente come lo yoga
  • Seguire uno stile di vita sano, sorretto da una corretta alimentazione abbinata ad una regolare attività fisica, lontano dall’uso di sostanze nocive per il proprio organismo, è senz’altro la prevenzione migliore che si possa fare per tenere alte e forti le proprie difese immunitarie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here