Pulizia del viso fai da te

0
144
pulizia del viso fatta in casa

L’ importanza delle pulizia del viso fai da te

Detergere la propria pelle è estremamente importante: tutti i giorni si accumulano strati di cellule morte, di smog, residui di make up.
La pulizia deve avvenire quotidianamente, un comportamento costante fortifica la pelle e la rende lucida evitando la comparsa di brufoli, punti neri, rughe, secchezza, rossori.

A differenza di un centro estetico, la pulizia del viso fatta in casa non comporta l’uso di prodotti che potrebbero nuocere alla pelle.
L’ unico neo è ritagliarsi un arco di tempo della giornata, occorre avere un pomeriggio a disposizione per prendersi cura di se stesse.

Come fare la pulizia del viso

Bisogna dapprima aprire i pori, ovvero preparare il viso alla pulizia.
Per eseguire questo primo step vi servirà il vapore.

Prendete un pentolino d’acqua e mettetelo a bollire, quando bolle versateci dentro due cucchiaini di bicarbonato.
Il secondo passo è lo scrub, la pulizia avviene mediante latte detergente o un detergente delicato, per la pelle grassa è necessario usare qualcosa di astringente.

Dopo aver eseguito lo scrub, dovete purificare la pelle con una maschera in base al vostro tipo di pelle.

Per rinchiudere i pori preparate un decotto di rosmarino, di prezzemolo, d’ arancia, succo di limone (svolgono una funzione astringente e schiarente).

Tè verde, tisana alla menta, aceto di mela sono rimedi naturali efficaci.

Idratare la pelle

La crema idratante si adatta al tipo di pelle e all’ arco della giornata: crema da giorno, crema da notte.
Sceglietene una naturale e massaggiatela in tutti i punti, per gli occhi avrete bisogno di un contorno occhi.

Cosa fare dopo la pulizia del viso

Ci sono una serie di comportamenti da seguire dopo la pulizia del viso:

  • Non esporsi al sole o al freddo
  • Rilassare il viso dando spazio all’ immaginazione (è preferibile pensare ad un luogo rilassante)
  • Ginnastica facciale (fare vocali con la bocca muovendo tutti i muscoli del viso) da eseguire almeno 15 minuti al giorno
  • Non lasciare nessuna traccia di trucco (la rimozione totale avviene con spugnette in microfibra, latte detergente, stuccante, olio di mandorle fai da te)
  • Coccolare le labbra con olio di cocco, burro di karité

Pulizia del viso: ogni quanto farla?

Come abbiamo già specificato, la pulizia del viso deve essere un trattamento costante: al mattino e alla sera.

In caso di estrema pigrizia, il consiglio è di farla ad ogni cambio stagione (3-4 volte l’anno), una regola per tutti i tipi di pelle.
Dopo l’estate la pulizia dovrebbe essere una regola fissa, il sole e il mare rovinano la pelle.

Tipi di pelle

Per determinare il vostro tipo di pelle, dovrete considerare diversi parametri:

  • Temperatura
  • Idratazione
  • PH della pelle
  • Colore
  • Consistenza
  • Quantità di sebo presente

Ecco un semplice trucco per capire che tipo di pelle si ha:

Dopo il risveglio premete sul viso un fazzoletto di carta: se il fazzoletto resta pulito e non si notano tracce di sebo, si ha una pelle normale.

Se il fazzoletto rimane pulito, ma la cute risulta secca e tirata la pelle sarà secca, in caso di presenza di punti oleosi, la pelle sarà grassa.

La prova del fazzoletto non serve se si ha una pelle sensibile, facilmente riconoscibile perché spesso soggetta ad arrossamenti o infiammazioni.

Una volta scelto il detergente più adatto al nostro tipo di pelle procedete con la pulizia del viso ponendo un’attenzione particolare a occhi, orecchie e collo.

La pelle va sciacquata con acqua tiepida e asciugata con molta delicatezza.

Se invece preferisci fare una maschera ti consiglio di leggere:
Le migliori maschere viso per tutti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here