Labirintite: rimedi naturali per le vertigini

0
93

Ci sono dei problemi che sembrano non essere particolarmente gravi, ma in realtà se non risolti in breve tempo possono avere conseguenze spiacevoli. Uno di questi è la labirintite, il cui sintomo principale sono le vertigini. Quante volte abbiamo avuto dei giramenti di testa e ci siamo detti anche da soli “Non è niente, ora passa”?!

Bene, detto questo, ricordiamo che con la salute non si può scherzare, né sottovalutare alcun sintomo, soprattutto se comincia ad essere frequente.
Per questo consigliamo di sottoporsi ad una visita medica per valutare l’entità del proprio problema, ricevere una diagnosi ed una cura per lasciarsi alle spalle la labirintite nel minor tempo possibile.

Solitamente le sensazioni più comuni della neurite vestibolare, altro nome con il quale ci si riferisce alla labirintite, sono la sudorazione, la nausea, il vomito, e, nei casi più gravi, delle difficoltà a camminare e a parlare, perdita dell’udito ed attacchi di panico.
Sì, la persistente instabilità può sfociare in una grave forma di ansia caratterizzata da attacchi di panico.

I rimedi naturali per le vertigini funzionano?

I rimedi naturali per la labirintite vanno considerati come un’integrazione della cura prescritta dal proprio medico curante o dallo specialista al quale ci siamo rivolti per farci controllare.
Infatti, a prescindere dalla natura dell’infezione che ha colpito l’apparato vestibolare, che può essere virale o batterica, non vi è un modo naturale per ripristinare gli impulsi che l’endolinfa invia al cervello.

La sensazione di stordimento che si prova quando si soffre di labirintite è infatti causata dall’alterazione del sistema di comunicazione tra il labirinto, la parte più interna dell’orecchio, ed il cervello.

Questo vuol dire che il cervello riceve delle informazioni errate e ciò comporta un movimento oculare più rapido ed indesiderato, incontrollato, oltre che una distorta percezione di quel che si ha intorno.

Tuttavia, non vogliamo dire che quando si avvertono delle vertigini non vi sia niente da fare se non assumere un farmaco, infatti il consiglio è quello di evitare movimenti bruschi e di stendersi supini, anche sul pavimento se non si hanno punti di appoggio nelle vicinanze, e rimanere fermi ed in silenzio fino a quando non si avverte di stare meglio.

Sarebbe inoltre preferibile rimanere al buio, in quanto la luce, al pari dei rumori, sono delle fonti di stress che possono acuire il proprio disagio. Anche le sostanze alcoliche ed il fumo andrebbero evitati, mentre andrebbero favoriti gli alimenti ricchi di vitamina A, B6, C ed E.

Infine, dei benefici aggiuntivi di origine naturale si possono avere con la medicina energetica, la quale non è una disciplina improvvisata, viene seguita e praticata da specialisti del settore.
Trattamenti come la chinesiologia, la cromoterapia e la riflessologia aiutano ad avere una maggiore percezione di sé, del proprio fisico, e a ripristinare dunque il dovuto senso dell’equilibrio. In particolare, ad essere consigliata è soprattutto la riflessologia plantare, la quale attraverso degli stimoli in specifici punti dei piedi, scatena una reazione che fa placare in poco tempo il disturbo.

Cosa è la labirintite da stress

Sempre più spesso si sente parlare di labirintite da stress, cioè di una sensazione caratterizzata da vertigini, che per non è accompagnata da un’infezione all’orecchio.
Come si evince dal nome stesso, la causa scatenante delle vertigini è una grande stanchezza ed un forte stress. Oltre alle vertigini, gli altri sintomi che si presentano sono delle fastidiose emicranie e degli irrigidimenti muscolari, soprattutto all’altezza delle spalle, della cervicale e della schiena.

Come curare la labirintite da stress

Dato che, come abbiamo visto, si tratta di una situazione che si crea a causa di un forte stress e non di un’infiammazione all’orecchio, ciò che ripristina l’armonia, il benessere ed il buonumore è il riposo, fisico e mentale.

Per questo motivo si consiglia di intraprendere un percorso rilassante sotto ogni aspetto.
A venirci incontro dal punto di vista alimentare sono le tisane a base di camomilla, miglio, valeriana, malva e melissa, cioè erbe che aiutano a placare e rasserenare gli animi.

Invece, dal punto di vista fisico si può cominciare a seguire dei corsi di Hata Yoga, Yoga o Tai Chi, i quali insegnano a controllare la propria emotività.
Attraverso degli esercizi di postura e di respirazione, consentono di migliorare la qualità delle proprie giornate ed allentare quindi la tensione nella mente.
In definitiva, per superare le vertigini causate da un grande stress occorre imparare a controllarsi e non rimanere vittime delle situazioni negative, dei problemi che la vita quotidiana ci pone di fronte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here