Ipl luce pulsata controindicazioni

0
110
luce pulsata controindicazioni

La luce pulsata è un raggio di energia luminosa che, tramite un apposito apparecchio, viene usato per effettuare vari trattamenti per la pelle.

Si tratta di una moderna tecnica veloce e indolore che può risolvere, ad esempio, il problema dei peli superflui.

Cosa è la Luce Pulsata

La luce pulsata è una tecnologia elettronica comunemente utilizzata per praticare trattamenti di fotodepilazione, fotoringiovanimento, fotocoagulazione dei capillari o riduzione dell’acne.

Si tratta praticamente dell’evoluzione recente del laser, da tempo impiegato a tale scopo.
Le caratteristiche tecniche specifiche cambiano in base al modello e al produttore ma, sostanzialmente, la luce pulsata è costituita da un accumulatore energetico e una speciale lampada allo xeno, e di un’apposita ottica, in grado di generare un fascio di luce molto intenso che illumina la zona da trattare.

L’erogazione della luce non è continua ma avviene attraverso brevissimi impulsi.
Uno specifico filtro ottico, eventualmente intercambiabile, fa sì che l’utilizzo della luce pulsata prevenga ogni possibile danneggiamento della pelle da parte di raggi UV.

Luce Pulsata a casa

Da alcuni anni si trovano in commercio epilatori a luce pulsata per uso domestico.
La loro praticità è largamente attestata: sono comodi e fanno risparmiare tempo e denaro.

Il loro funzionamento si basa sulle stesse regole del trattamento di luce pulsata professionale, ovvero carnagione chiara con peli scuri. Sono facilmente acquistabili in negozi specializzati, negozi di elettrodomestici o comodamente on line.

Il prezzo degli epilatori a luce pulsata può variare dai 180 euro ai 500 euro; un costo di certo ammortizzato nel tempo se paragonato ai prezzi dei cicli di trattamento in un centro estetico specializzato. Tuttavia, il risultato sembra non essere all’altezza dei macchinari utilizzati dai professionisti del mestiere, nelle cliniche o nei migliori saloni estetici. Secondo le opinioni delle consumatrici, gli effetti della luce pulsata a casa durano al massimo 6 mesi, dopodiché il pelo riprende a crescere normalmente.

Il consiglio degli esperti, quindi, è quello di usare la luce pulsata fai da te per zone poco estese, come l’inguine o le ascelle, senza aspettarsi miracoli!

La Luce Pulsata è nociva?

Come tutte le procedure medico-estetiche, anche l’uso della luce pulsata può essere dannoso e scatenare delle reazioni topiche in base al paziente sul quale la stessa è eseguita.
Tra i possibili sintomi che possono manifestarsi ci sono il rossore della pelle, un leggero gonfiore e un po’ di fastidio, che dovrebbero durare circa uno o due giorni.

È possibile anche notare della depigmentazione o dell’inscurimento della pelle con la comparsa di piccole macchie, a seconda di come la luce è stata assorbita. In questo caso il problema necessiterà di qualche mese per risolversi, ma in via generale la luce pulsata è considerata sicura ed efficace.

Per chi è indicata la Luce Pulsata

La luce pulsata non è un trattamento valido per tutti, il risultato sarà scarso su pazienti con peli chiari e carnagione scura o olivastra.

La luce pulsata è indicata per quei soggetti con forte contrasto tra pelle chiara e i peli scuri: infatti, quanto più i peli sono scuri, tanto maggiore sarà la quantità di luce che viene assorbita. Inoltre, i risultati maggiori saranno ben visibili sui soggetti che presentano peli fini e sottili.

Le aree di maggiore successo del trattamento sono le gambe, la schiena, l’inguine, i glutei, i baffetti del labbro superiore e del mento, il petto e il torace. Le zone ascellari invece sono più complesse da depilare con la luce pulsata, infatti i risultati non sono sempre all’altezza delle aspettative.

Per chi non è indicata

È importante non sottoporre a sedute di luce pulsata quei soggetti:

  • fotosensibili
  • epilettici
  • predisposti alla comparsa di cicatrici sulla pelle
  • con carnagione scura o troppo abbronzata
  • portatori di pacemaker, di un defibrillatore interno o con problemi cardiaci
  • con vene varicose nella zona interessata dalla luce pulsata
  • con lentiggini di rilevanti dimensioni
  • in gravidanza o che allattano
  • con piaghe o ferite ancora aperte
  • con problemi di immunodeficienza, ovaio policistico, diabete e disturbi endocrini
  • che hanno subito un intervento chirurgico nella zona interessata dalla luce pulsata di recente

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here