Epilatore laser domestico il migliore

0
115

Ci stiamo avvicinando all’estate e cominciamo a prenderci cura di noi stessi con più attenzione, a regalarci trattamenti di bellezza e a dedicarci alla depilazione.

Se n’è fatta di strada in questo ambito e ancora ne stiamo facendo: gli strumenti che possiamo usare a casa sono sempre più innovativi e rispettano ancora meglio la pelle. C’è l’imbarazzo della scelta.

Gli strumenti per depilarsi

A seconda del risultato che vogliamo ottenere, possiamo scegliere lo strumento più idoneo.
Distinguiamo la depilazione temporanea da quella definiva.
Per la prima possiamo usare le creme depilatrici o i rasoi che, semplicemente, eliminano la parte del pelo che affiora sulla superficie della cute.

Quanto dura? Se si è fortunati i peli ricrescono nel giro di 4 giorni, ma in linea di massima si vedrà la ricrescita già dopo due giorni scarsi.
Questi sistemi sono adatti a chi ha i capillari fragili o è particolarmente sensibile al dolore.
Poi c’è la ceretta (a freddo o a caldo), sistema di epilazione che permette di non pensare ai propri peli per circa tre settimane e che regala una pelle particolarmente liscia perché, insieme ai peli, porta via le cellule morte. E’ dolorosa però.

Cosa sono gli epilatori laser?

Infine esiste l’ultima tecnologia, quella laser, che pratica un’epilazione progressiva: ossia riduce la crescita dei peli dell’85%.
I peli, la cui ricrescita avviene dopo 2/3 mesi, si assottigliano e si indeboliscono via via.
Importante, però, programmare le sedute secondo le giuste tempistiche e non praticarla in periodo di esposizioni solari.
Questa tecnologia sfrutta il laser che, attraverso specifiche lunghezze d’onde, colpisce la melanina, il pigmento che colora il pelo.
Ciò permette un progressivo assottigliamento dei peli e un loro diradamento. Durante il trattamento, che è poco doloroso, si sente calore.

Cosa sono gli epilatori a luce pulsata?

Molto simile alla depilazione laser è la luce pulsata che distribuisce una luce intensa attraverso una lampadina (“flash”). La luce genera calore e colpisce la melanina; il bulbo pilifero si scioglie e i peli si indeboliscono a ogni seduta.

Quando usare il laser o la luce pulsata

Consigliamo di usare questi sistemi di epilazione quando si soffre di peli incarniti, ma anche per godere di un’epilazione progressiva ma permanente.
Sono adatti a qualsiasi parte del corpo: inguine, gambe, ascelle, braccia.
Dopo l’epilazione è importante curare e trattare l’area sollecitata spalmando periodicamente una crema lenitiva e protettiva affinché si mantenga sempre la giusta idratazione.

Questo sistema non è adatto a chi assume farmaci, alle donne incinte, ai soggetti affetti da infiammazioni della pelle o a chi ha la pelle scura o abbronzata.

Epilatori a uso domestico

Le sedute al centro estetico per l’epilazione laser o a luce pulsata sono molto costose, così perché non investire in epilatori domestici? Gli strumenti disponibili in commercio garantiscono infatti gli stessi risultati dei centri estetici e sono molto precisi: ci sono epilatori a luce pulsata che dispongono di sistemi di raffreddamento e che colpiscono i peli con due flash al secondo per esempio.
Altri riescono a riconoscere la carnagione adatta e, solo in quel caso, emettono gli impulsi.
Altri ancora sono specificatamente indicati a zone delicate (inguine e ascelle) e al viso.

Come scegliere il miglior epilatore a luce pulsata

I prezzi variano dai 300 ai 500 euro e, considerato che la tecnologia è praticamente la stessa, la scelta dipende solo dalle proprie tasche. Magari prediligete quelli che non necessitano del cambio della lampadina, ma è giusto un dettaglio. Tenete comunque conto che la luce pulsata funziona soprattutto con pelle chiara e peli scuri, mentre è poco efficace in caso di pelle scura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here