Fitness in ufficio, come bruciare calorie mentre lavori

0
124

Viviamo in un’epoca dai ritmi elevati, abbiamo tutti una vita frenetica, scandita da tantissimi impegni quotidiani ed abbiamo sempre l’impressione di non avere tempo per noi stessi, o comunque un tempo che non è sufficiente, che non è abbastanza.

La necessità di tempo libero, di tempo per sé, da dedicare a ciò che ci piace e che ci fa stare bene, è ovviamente personale e soggettiva, varia cioè da persona a persona, ma invece che attivarci molto spesso puntiamo il dito.

Sappiamo infatti che è più semplice, ma anche comodo, lamentarsi di una situazione che non ci entusiasma invece che provare a cambiare o fare qualcosa di diverso.

Perché stiamo dicendo questo? Perché la maggior parte di noi usa la scusa del poco tempo a disposizione e del grande numero di impegni e commissioni da fare per evitare di prendersi cura di sé e della propria forma fisica.

Sarà capitato anche a voi di dire, o almeno sentir dire, “Non vado in palestra perché sono sempre a lavoro e non ne ho il tempo”.
Bene, sappiate che si può fare un po’ di sano movimento e dei veri e propri esercizi anche sul posto di lavoro.

I vantaggi dell’attività fisica in ufficio

Al pari di qualsiasi attività fisica di intensità lieve, gli esercizi da svolgere alla propria postazione di lavoro portano tutta una serie di benefici, fisici e mentali.
Infatti, oltre a rappresentare un valido aiuto per tonificare la pelle e sviluppare un po’ di muscoli, consentono di distrarsi e di migliorare l’umore. Ecco che la ginnastica da ufficio è un ottimo alleato per la salute con la S maiuscola, per la salute a 360 gradi.

Bruciare calorie mentre si lavora

Come vedremo, si possono bruciare calorie mentre si lavora facendo degli esercizi fisici come piegamenti sulle braccia e sulle gambe, ma anche rivedendo un minimo le proprie abitudini quotidiane.
Stiamo parlando di fare le scale al posto di prendere l’ascensore, di recarsi alla toilette più lontana, di allungare il percorso per andare al bar a prendere un caffè durante la pausa.

Non vogliamo di certo farvi trasgredire quelle che sono le vostre regole aziendali, quanto invitarvi invece ad incrementare il numero dei passi giornalieri così da attivare il metabolismo e favorire la corretta circolazione sanguigna.

Stretching da fare in ufficio

Bastano 10-15 minuti al giorno per migliorare il proprio aspetto fisico, ma prima di iniziare ad eseguire i workout, vale a dire gli esercizi che a breve descriveremo, è necessario fare un minuto o poco più di riscaldamento per preparare gli arti a lavorare.

  • Braccia: stendere un braccio e tenderlo in orizzontale verso la parte opposta e spingerlo verso il petto con l’avambraccio opposto; mantenere la posizione per 20 secondi per ciascun braccio.
  • Cervicale: fare dei movimenti laterali da destra verso sinistra e dal basso verso l’alto; questi movimenti devono essere dolci, lenti, non repentini, e devono essere ripetuti almeno 20 volte.
  • Gambe: seduti sulla sedia, con la schiena eretta, flettere una gamba e portarla al petto, mantenere la posizione 15/20 secondi e ripetere l’operazione con l’altra gamba.

Ginnastica in ufficio: esercizi alla scrivania

Se pensate che non è possibile allenarsi in ufficio vi sbagliate!
Se per un mese fate una volta al giorno questi esercizi mentre lavorate siamo sicuri che otterrete dei piacevoli benefici fisici.

Glutei: semplici e veloci, gli esercizi per rassodare ed alzare i glutei sono delle contrazioni cicliche, da ripetere 30 volte stando comodamente seduti alla scrivania in ufficio.
Addome: similare allo stretching visto poc’anzi per le gambe, per allenare l’addome da seduti occorre appoggiare il busto allo schienale e sollevare quindi le gambe insieme per avvicinarle il più possibile al petto.

Braccia: seduti sulla sedia con il busto staccato dallo schienale e i piedi piantati a terra, impugnare i bordi della sedia e fare forza sulle braccia per sollevarsi. Affinché l’esercizio venga svolto correttamente serve contrarre gli addominali e i glutei, oltre che tenere ben saldi a terra i piedi. Fare almeno 10 sollevamenti.

Office workout: esercizi da fare in piedi in ufficio

Per chi volesse osare ancor di più ed allontanarsi un minimo dalla propria postazione per fare un altro breve ma intenso circuito di allenamento, consigliamo gli esercizi che seguono.

  • Jumping jack: esercizio cardio che accelera il battito cardiaco e che può essere svolto come ulteriore riscaldamento; si parte con le gambe unite e le braccia stese lungo i fianchi e si effettua un piccolo salto con divaricazione delle gambe e sollevamento delle braccia sopra la testa.I due movimenti devono essere veloci e ciclici: si va sempre dalla posizione iniziale alla divaricazione, dalla divaricazione alle gambe chiuse e le braccia stese e così via.
    SI consiglia di ripetere almeno 15 salti consecutivi.
  • Flessioni: prendere la dovuta distanza dalla propria scrivania ed usarne la sua larghezza per eseguire dei piegamenti sulle braccia.
    Le gambe saranno quindi stese ed allungate all’indietro, mentre le braccia andranno tese e piegate ripetutamente; se si è alle prime armi possono bastare anche 5 piegamenti lenti, ed aumentare via via nel tempo fino ad arrivare a quota 20 per circuito.
  • Affondi: in avanti oppure indietro, gli affondi sono esercizi che mirano a rafforzare i glutei ed i quadricipiti; dalla posizione eretta, piegare una gamba in avanti oppure indietro cercando di mantenere dritto il busto, quindi tornare nella posizione iniziale. Le sequenze devono essere di almeno 20 ripetizioni per gamba, le quali possono essere alternate destra/sinistra oppure fatte una di seguito all’altra per poi cambiare gamba.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here