Cellulite: dalle cause alle giuste abitudini per combatterla e uno sguardo ai migliori rimedi naturali per prevenirla

0
111
cellulite-le-giuste-abitudini

Cos’è la Cellulite e quando compare

La cellulite è un inestetismo della pelle che si presenta con il comune aspetto a buccia d’arancia, ma che, in realtà, evidenzia l’esistenza di una patologia.

Si tratta di un aumento di volume delle cellule adipose le quali accumulano grassi in alcune zone del corpo come, ad esempio, le cosce e i glutei.
Nella popolazione femminile tra l’85% e il 98% di donne hanno un certo grado di cellulite e anche se la condizione è innocua, talvolta provoca preoccupazioni a livello estetico.

Le cause della Cellulite

La causa principale è dovuta al comportamento degli estrogeni, ovvero gli ormoni sessuali femminili.
Gli estrogeni favoriscono la ritenzione di liquidi, creando un difetto funzionale nel micro circolo e generando degli ingrossamenti del tessuto adiposo.

Tra i fattori che inducono a questo comportamento gli ormoni estrogeni se ne possono evidenziare diversi:

  1. Fattori genetici: i geni giocano sempre un ruolo fondamentale, infatti se altre donne nella vostra famiglia hanno o hanno avuto la cellulite c’è una buona probabilità che anche voi siete predisposte.

    Accade infatti che tra le cause della cellulite vi sia una predisposizione genetica che può portare ad alterazioni ormonali e a problemi nella circolazione venosa.

  2. Fattori di tipo ambientale: molto spesso portare scarpe scomode, pantaloni troppo stretti o vestiti attillati, può causare problemi a livello circolatorio.

    Indossare questi indumenti limita sia la circolazione sanguigna che linfatica e porta ad un ristagno dei liquidi nei  tessuti sottocutanei.
    L’ideale è utilizzare abiti in grado di garantire la comodità e di non ostacolare il normale flusso sanguigno soprattutto nelle gambe e nei fianchi.

  3. Cattive abitudini: una vita sedentaria, il vizio del fumo, una dieta povera o una alimentazione sregolata e ricca di sodio sono tutti fattori che favoriscono la cellulite.

    È doveroso sottolineare che le possibili cause della cellulite sono oggetto di dibattiti con argomenti pro e contro ma tra le principali ipotesi considerate si pensa che la cellulite sia conseguenza dell’insieme di molteplici fattori e non solo di uno solo.

  4. Altre cause: anche l’uso di antidolorifici è tra le cause della cellulite poiché favoriscono il trattenimento di liquidi corporei.
    Cosi come le allergie vengono incluse tra le possibili cause in quanto nel momento in cui sviluppiamo una reazione allergica o di intolleranza, il corpo rilascia le istamine, che possono aumentare la ritenzione dei liquidi.

Prevenire la cellulite con lo sport

Muoversi è fondamentale per ridurre la cellulite. Una semplice ginnastica dolce con passeggiate o pedalate allevierà i disturbi agli arti inferiori e il corpo si libererà dalle tossine in eccesso.

È sconsigliabile un’attività fisica eccessiva. Se i muscoli sono iperstimolati la produzione di acido lattico aumenta e ciò incide negativamente sulla microcircolazione.

Sarà dunque indispensabile mantenere la frequenza cardiaca bassa (al massimo 130 battiti al minuto).

L’attività fisica dovrebbe essere costante (almeno 30 minuti 3 volte alla settimana) perche i meccanismi metabolici legati allo smaltimento dei grassi si attivano solo dopo la prima mezz’ora di moto.

Attività come nuoto e acquagym, che contemplano movimento con l’attrito dell’acqua e fanno lavorare tutti i muscoli, sono molto indicate specialmente durante la menopausa e nei casi in cui la cellulite compare a seguito di alterazioni ormonali.

Fare sport in acqua riossigena i tessuti ed inoltre il movimento in vasca o al mare raddoppia i tempi di resistenza.

Combattere la cellulite con rimedi naturali: i vantaggi della fitoterapia

Esistono dei rimedi naturali per combattere gli inestetismi della cellulite e consistono nell’uso di tisane, compresse, capsule e tinture madri ottenute da estratti di piante che possiedono alcune proprietà specifiche.

Ad esempio quelle che agiscono sulla protezione dei vasi sanguigni e sul miglioramento dell’elasticità delle loro pareti e hanno importanti proprietà diuretiche e drenanti.
Queste essenze forniscono aiuto anche in caso di gonfiore alle caviglie, edemi degli arti inferiori e ritenzione idrica.

Possono essere assunte singolarmente o in composti per sfruttare una loro azione sinergica.

Ecco una lista delle principali:

  • La corteccia di amamelide (Hamamelis Virginiana) utilizzata nei disturbi del sistema circolatorio.
  • Le foglie di centella (Centella asiatica) rinforzano ed elasticizzano le pareti dei vasi sanguigni.
  • Il gambo d’ananas (Ananas sativus) è largamente impiegato per migliorare la circolazione sanguigna e linfatica.
  • Il meliloto (Melilotus officinalis) è usato nel trattamento dell’insufficienza venosa e linfatica.
  • Le foglie di betulla (Betula Pendula) stimolano la diuresi favorendo l’eliminazione dei liquidi in eccesso.
  • La pilosella (Hieracium pilosella) è un potente diuretico, viene utilizzato nel trattamento degli inestetismi della cellulite, gonfiore alle caviglie, edemi degli arti inferiori e ritenzione idrica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here