Cellulite e ritenzione idrica

0
379
cellulite-o-ritenzione-idrica

Solitamente si tende ad affermare che la cellulite e la ritenzione idrica siano la stessa cosa.
Ci sono delle notevoli differenze tra i due disturbi, vediamo quali sono le differenze e i punti in comune.

La ritenzione idrica è uno dei principali fattori che può portare alla formazione dell’infiammazione del tessuto cellulare.
La cellulite è originata da diverse cause e non è necessariamente collegata alla ritenzione idrica.

La differenza più sostanziale è a livello terminologico.

La cellulite è un problema relativo a livello sottocutaneo, mentre la ritenzione idrica è la tendenza a trattenere i liquidi.

Come capire se è cellulite o ritenzione idrica

Cellulite e ritenzione idrica si manifestano in maniera del tutto differente.
Per capire di quale disturbo si soffre basterà osservare attentamente il proprio corpo e fare un esperimento.

Come si manifesta la cellulite

La cellulite si manifesta con l’aspetto a buccia d’ arancia per lo più su cosce e glutei.
Le parti del corpo in cui è presente sono fredde al tatto e hanno la pelle di un colorito spento.
Se la zona è fredda al tatto significa che c’è una problematica di circolazione periferica.

La presenza di buchetti rappresenta uno stadio medio, quest’ ultimi si formano stringendo la pelle tra pollice e indice.
Lo stadio sclerotico è doloroso al tatto.

Come si manifesta la ritenzione idrica

La ritenzione idrica è un gonfiore che coinvolge: addome, fianchi, caviglie, busto, braccia e viso.
E’ possibile vedere se si soffre di questo disturbo dal peso delle urine.
Se non si ha questa possibilità basterà premere lievemente con il pollice la zona interessata.

Nel caso in cui si forma un alone bianco attorno al dito vuol dire che al di sotto si trova acqua.
La presenza di acqua determina la presenza di tale condizione.

Le cause della cellulite

Come abbiamo già detto prima, all’origine dell’infiammazione del tessuto cellulare c’ è un insieme di cause, tra cui:

  • Cause genetiche (una predisposizione genetica legata a fattori con una maggiore attività ormonale)
  • Cattive abitudini (scarpe inadatte come i tacchi alti, vestiti troppo stretti ostacolano la circolazione sanguigna e linfatica)
  • Stress (una vita troppo frenetica con un riposo limitato comporta l’insorgenza della cellulite)
  • Alimentazione scorretta (un eccesso di sale, alcool, zuccheri, carne rossa, insaccati, cibi in scatola altera il funzionamento della pelle)
  • Vita sedentaria (stare seduti troppo tempo contribuisce allo schiacciamento del microcircolo sanguigno e linfatico)

La ritenzione idrica si divide in cinque tipologie:

  • Ritenzione idrica alimentare
  • Ritenzione idrica circolatoria
  • Ritenzione idrica da farmaci (antiinfiammatori, cortisonici, contraccettivi)
  • Ritenzione idrica derivante da patologie gravi: insufficienza renale, cardiaca, patologie della vescica e del fegato
  • Ritenzione idrica causata da insulina

A differenza della cellulite, la maggior parte delle cause della ritenzione idrica sono il sintomo di problematiche che non si possono minimamente trascurare.
Pensiamo alla debolezza renale o insufficienza cardiaca.

Se le cause della ritenzione idrica non sono seriose, ci sono dei modi per evitarla e ridurre il gonfiore.
Una volta individuata la causa si potrà intervenire per risolvere il problema.

Oltre al rigonfiamento del corpo, la ritenzione idrica comporta un aumento di peso o delle oscillazioni.

Nei casi più seri si possono avere difficoltà a muoversi, camminare, accusare perdita di appetito, sintomi di tipo gastrointestinale.

Sintomi meno frequenti sono mal di testa e difficoltà a respirare.

Sostanzialmente la ritenzione idrica è da considerarsi una vera e propria patologia endocrina, legata al metabolismo che a volte può accompagnarsi al dolore delle zone colpite.

Consigli dell’esperto sulla cellulite

Quando la cellulite o la ritenzione idrica hanno fatto la sua comparsa non sono semplici da eliminarle soprattutto negli stadi più avanzati.

La soluzione migliore è prediligere uno stile di vita regolare e correggere eventuali abitudini scorrette per recuperare la forma perduta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here